Il Melograno e "Calidad y Seguridad Alimentaria, CSA"

La ricerca, assieme alla tecnologia, aiutano senza dubbio allo sviluppo di un paese e, nel caso particolare del settore agroalimentare, permette di ottenere prodotti di massima qualità e sicurezza alimentare. Per questo motivo, è necessario prendersi cura e controllare nella sua totalità la catena alimentare, dalla materia prima e la sua lavorazione ai bisogni e le richieste del consumatore. Attualmente, la "tracciabilità" è un concetto di massima importanza nell'alimentazione. Essa deve permettere il monitoraggio retroattivo di un alimento, dal punto vendita alla sua produzione e alle materie prime. La Spagna è un paese che presenta una tecnologia molto sviluppata e sia i centri di ricerca che le università collaborano sempre più con le aziende del settore agroalimentare. Questa stretta e crescente collaborazione fa sì che il futuro di queste aziende sia molto promettente.

Il gruppo di ricerca "Calidad y Seguridad Alimentaria, CSA", del Dipartimento di Tecnologia Agroalimentare della Scuola Politecnica Superiore di Orihuela (Universidad Miguel Hernández di Elche) possiede una vasta esperienza nello studio del melograno, sia a livello di ricerca nella valutazione della qualità, della funzione del melograno e dei suoi prodotti derivati, che per quanto riguarda la consulenza alle aziende produttrici e di vendita di questi prodotti. Tra i temi affrontati da queste aziende è possibile comprendere la stima della vita utile dei prodotti, lo sviluppo di nuovi prodotti e la realizzazione di studi affettivi con i consumatori.

Il gruppo CSA, in collaborazione con i suoi collaboratori nazionali (CEBAS-CSIC) e internazionali come la Kansas State University (USA) e la Wroclaw University of Environmental and Life Sciences (Polonia), si è trasformato in un gruppo di riferimento per quanto riguarda gli studi sulla qualità (nutrizionale, sensoriale e funzionale) e l'accettazione dei prodotti a base di melograno nei mercati internazionali.

Dal giorno in cui, nel 2009, hanno iniziato a lavorare con il melograno, il lavoro di ricerca è espresso chiaramente in oltre 20 articoli internazionali su questa tematica. I ricercatori di questo gruppo hanno tenuto conferenze plenarie sui benefici del melograno in diversi paesi come, ad esempio, Turchia, Polonia, Slovacchia, Messico e Spagna.

La varietà di melograno "Mollar de Elche" è, senza alcun dubbio, la più coltivata in Spagna e quella per cui siamo famosi a livello internazionale. I frutti Mollar de Elche hanno due vantaggi principali: (I) una dolcezza intensa e (II) una parte legnosa dell'arillo (la parte commestibile) molto blanda. Presenta, tuttavia, alcuni svantaggi: (I) un colore poco intenso, che peggiora significativamente dopo il trattamento termico del succo e (II) un profilo sensoriale non molto complesso, in cui predomina la dolcezza, e note aromatiche fruttate, generalmente, non molto intense. D'altra parte, è possibile affermare che i frutti di altre varietà non autoctone, come la Wonderful, sono complementari a quelli della varietà Mollar de Elche.

Questa complementarietà si basa sul fatto che i melograni Wonderful presentano un profilo sensoriale complesso e un colore rosso granata molto intenso; tuttavia, anche i suoi svantaggi sono evidenti a causa della sua estrema acidità e ad una porzione legnosa degli arilli molto dura e persistente (Vázquez-Araújo et al., 2014).

Uno degli ultimi prodotti sviluppati dal gruppo "CSA" per l'azienda "Antioxidantes Naturales del Mediterráneo” è un concentrato di melograno creato da una fusione tra varietà Mollar de Elche e Wonderful. Questa combinazione ha portato all'ottenimento di un prodotto denominato Granatum Plus Concentrato di Melograno Fusión, in cui vengono messi in risalto i pregi di entrambe le varietà, neutralizzando gli svantaggi sensoriali e presentando un elevato contenuto di punicalagina, ~232 mg di punicalagina della dose giornaliera raccomandata (30 mL di prodotto).

CONCLUSIONE DEI LAVORI DI RICERCA DELL'UNIVERSIDAD MIGUEL HERNÁNDEZ

Una delle ultime ricerche si è concentrata sul confronto tra il contenuto di punicalagina e polifenoli totali su un totale di 50 prodotti commerciali a base di melograno (commercializzati nell'Unione Europea, Spagna inclusa). I prodotti studiati sono stati divisi in due grandi gruppi: (I) capsule, ampolle ed estratti e (II) succhi ad estrazione diretta, succhi a base di concentrati e concentrati. I contenuti di punicalagina trovati nel primo gruppo presentavano i seguenti valori: non rilevato - 308 mg punicalagina per grammo di prodotto. In quanto al gruppo due, i valori sono stati dalla non rilevazione di punicalagina a 10.4 mg di punicalagina per grammo di prodotto. I risultati ottenuti a seguito dell'analisi hanno dimostrato che i prodotti "Granatum Plus" spiccano per la qualità della loro composizione nel composto menzionato (α- y β-punicalagina).

Nelle capsule di estratto di melograno e nel concentrato di melograno Fusión di Granatum Plus sono stati riscontrati elevati contenuti di punicalagina (308 e 7.76 mg di punicalagina per grammo di prodotto).

A seguito dei lavori di ricerca realizzati da Ottobre 2016 ad Aprile 2017 su oltre 50 prodotti, possiamo determinare che i prodotti Granatum Plus contengono valori di Punicalagina A+B ottimi, oltre ad ottenere punteggi altissimi nelle degustazioni organolettiche. Inoltre, è stato determinato che il punteggio nel rapporto qualità/prezzo dei suoi prodotti è di molto superiore rispetto alla maggior parte dei prodotti analizzati.

In quanto ai prodotti con marchio bio, è stato determinato che non hanno un maggiore contenuto di componenti bioattivi rispetto ai prodotti convenzionali Grantum Plus.

Per tutti questi motivi determiniamo che i Succhi, i Concentrati e gli Estratti di Melograno Granatum Plus soddisfano ampiamente i requisiti di alimenti funzionali, soddisfacendo le richieste del consumatore più esigente.


Codice QR

Visualizzato Recentemente

Nessun prodotto

Menu